Mondocactus BG

tropici caldi

sono i biota delle zone aride localizzate nella fascia intertropicale e nell'equatore: Angola, Tanzania, Sudan, Etiopia, Eritrea, Somalia, Yemen, India, Madagascar, Borneo, Hawaii, Galapagos, Messico sud-occidentale, America centrale, Caraibi e Antille, Ecuador, Colombia, Venezula, Brasile.

Temperature minime da 10 a 18 °C.

Stagione delle piogge con precipitazioni limitate, durante il periodo più caldo nelle zone interessate dai monsoni (Madagascar, Sud-est asiatico, America centrale, Golfo del Messico e Brasile nord orientale), brevi o assenti nelle aree di alta pressione persistente (Etiopia, Eritrea, Somalia, Sudan, Kenya, Tanzania).

Alcuni generi rappresentati Africa e Asia: Euphorbia, Pachypodium, Hoya, Ceropegia, Stapelia e affini. America: Arrojadoa, Discocactus, Epiphyllum, Melocactus, Pilosocereus.

Condizioni colturali generiche Mantenere in posizioni calde, luminose e arieggiate e annaffiare abbondantemente durante l’estate. La temperatura minima suggerita è di c.ca 7 °C ma solo se in ricoveri adeguatamente protetti e luminosi, con buona disponibilità di luce e terreno perfettamente asciutto. Se mantenute al di sopra di 15 °C possono richiedere annaffiature invernali saltuarie.

Eccezioni le succulente che provengono dalle zone più aride e calde, come quelle africane, devono essere annaffiate con moderazione. Inoltre gli Epiphyllum a cui ci si riferisce in questa sede sono le specie botaniche e non gli ibridi da fiore (indicati invece come xEpiphyllum), che hanno acquisito la resistenza al freddo dall'incrocio parentale con il genere Heliocereus, molto resistente e che possono essere quindi trattati come i biota dei tropici freddi.


Attendere prego...